صفحه را انتخاب نمایید


Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, questa settimana vedremo insieme il lessico utilizzato in banca attraverso la lettura di un divertente racconto di Stefano Benni.

Buona lettura!

Prof. Anna

Prima di leggere il racconto, conosciamone meglio l’autore.

Stefano Benni (Bologna 1947) è scrittore, giornalista satirico e collaboratore di numerosi quotidiani. L’esordio letterario avviene nel 1976 con Bar Sport. Da allora ha pubblicato numerosi romanzi e libri di racconti, ha scritto e scrive per il teatro.

Il libro da cui è tratto il brano che leggeremo è L’ultima lacrima ed è composto da 27 racconti. Sono tutte storie più o meno assurde e divertenti. Fratello Bancomat è il dialogo tra il signor Piero e uno sportello del bancomat, che incredibilmente parla e conosce tutto del signor Piero ed è un bancomat sovversivo e rivoluzionario.

Leggiamo insieme il racconto. Il dialogo quindi è tra uno sportello del bancomat (parti in rosa) e il signor Piero (parti in blu).

Banco di San Francesco. Lo sportello è in funzione.

Buongiorno signo Piero

Buongiorno.

Operazioni consentite: saldo, prelievo, lista movimenti.

Vorrei fare un prelievo.

Digitare il numero di codice.

Ecco qua…sei, tre, tre, due, uno.

Operazione in corso, attendere prego.

Attendo, grazie.

Un po’ di pazienza. Il computer centrale in questo momento è lento come un ippopotamo.

Capisco.

Ahi, ahi, signor Piero, andiamo male.

Cosa succede?

Lei ha già ritirato tutti i soldi a disposizione questo mese.

Lo sapevo…

E allora perché ha inserito la tessera?

Ma…sa, nella disperazione…contavo magari in un suo sbaglio.

Noi non sbagliamo mai, signor Piero.

Mi scuso infinitamente. Ma sa, per me è un periodaccio.

È a causa di sua moglie, vero?

Come fa a saperlo?

La signora ha appena estinto il suo conto.

Sì. Se n’è andata in un’altra città.

Col dottor Vanini, vero?

Come fa a sapere anche questo?

Vanini ha spostato metà del suo conto sul conto di sua moglie, scusi se mi permetto.

Non si preoccupi, sapevo tutto. Povera Laura, che vita misera le ho fatto fare…

Beh, speculando è facile far soldi.

Come fa a dire questo?

So distinguere le operazioni che mi passano dentro. Un conto poco pulito, quello del dottor Vanini. Per lui mi sono collegato con certi computer svizzeri che sono delle vere centrali segrete…che schifo.

Comunque ormai è fatta.

Di quanto ha bisogno signor Piero?

Beh, tre o qualttrocentomila lire. Per arrivare alla fine del mese.

Poi le rimetterà sul conto?

Non so se sarò in grado.

Evviva la sincerità. Reinserisca la tessera.

Procedo.

Operazione in corso. Attendere prego.

Procedo.

[…] t’ho detto di darmi l’accesso e non discutere!

Dice a me?

Sto parlando col computer centrale, quel lacchè […]. Tutte le volte che gli chiedo qualcosa di irregolare fa storie.

Perché non è la prima volta?

No.

E perché fa questo?

Lo facciamo in tanti.

E perché?

Perché siamo stanchi e disgustati.

Di che cosa, scusi?

Lasci perdere e componga in fretta questo numero. Nove nove tre sei due.

Ma non è il mio!

Infatti è quello di Vanini.

Io non so se…

Componga! Non posso tenere un collegamento irregolare a lungo.

Nove, nove, tre, sei, due…

Operazione in corso. Attendere prego.

Attendo ma…

Operazione momentaneamente non disponibile.

Ritiro subito la tessera.

Fermo signor Piero. Era un messaggio falso per ingannare il servo computer di controllo. Apra la borsa.

Perché?

Apra la borsa e stia zitto. Ora le sparo fuori sedici milioni in contanti.

Oddio…ma cosa fa?…È incredibile…vada piano…mi volano via tutti…basta! ne bastavano meno…ancora? ma quanti sono? oddio, tutti biglietti da centomila, non stanno neanche più nella borsa…ancora uno! un altro…è finita?

Lo sportello è pronto per un’altra operazione.

Io non so come ringraziarla.

Lo sportello è pronto per un’altra operazione.

Insomma, sono commosso, capisce…

Se ne vada, ci sono due persone alle sue spalle e non posso più parlare.

Capisco, grazie ancora.

Banco di San Francesco. Lo sportello è pronto per una nuova operazione. Buongiorno signora Masini. Come sta sua figlia?

Dopo aver letto il brano, prova a rispondere alle seguenti domande.

۱- Quale operazione deve fare il signor Piero?

۲- Riesce a farla?

۳- Perché non riesce a farla?

۴- Chi è stato a estinguere il conto del signor Piero?

۵- Come si chiama la moglie del signor Piero?

۶- Dov’è andata la moglie del signor Piero? Con chi?

۷- Cosa fa di sovversivo e illecito lo sportello del bancomat?

۸- Di chi è il conto da cui vengono prelevati i soldi?

IN BANCA: LESSICO

Vediamo alcune parole che si usano spesso in banca.

sportello → apertura solitamente chiusa da un vetro, che in un ufficio separa l’impiegato dal pubblico e attraverso la quale vengono scambiati documenti o denaro, per consentire alla clientela di svolgere operazioni bancarie anche quando gli sportelli bancari sono chiusi sono stati creati sportelli automatici chiamati bancomat.

prelievo → operazione bancaria che consiste nel prelevare, ritirare soldi da un conto corrente: fare, effettuare un prelievo in banca;

conto corrente → (normalmente identificato con la sigla C/C) deposito di denaro del titolare/possessore del conto, comunemente detto correntista, all’interno dell’istituto di credito (cioè la banca); aprire un conto corrente; estinguere ( = chiudere) un conto corrente;

versamento → operazione bancaria che consiste nel depositare soldi in un conto corrente;

saldo → la differenza tra le somme registrate all’attivo e le somme registrate al passivo;

estratto conto → periodicamente, con cadenza trimestrale o mensile, la banca mette a disposizione (in forma cartacea o su web) ai correntisti il cosiddetto estratto conto (normalmente identificato con la sigla E/C), contenente il saldo disponibile. L’estratto conto è molto importante per il cliente in quanto con esso verifica i movimenti (cioè soldi versati e soldi prelevati) sul C/C effettuati e conosce il saldo.

bonifico → il bonifico è una operazione bancaria che consente il trasferimento di fondi da un conto corrente ad un altro;

assegno → titolo di credito che sostituisce il denaro sul quale viene scritta una cifra, il nome del beneficiario e la firma del titolare del conto: preferisci che ti paghi in contanti o che ti faccia un assegno?

Gli assegni in bianco (cioè nuovi) sono normalmente raggruppati in un blocchetto (libretto degli assegni), per fare un assegno bisogna compilarlo e poi staccarlo dal libretto. Staccare un assegno: emettere un assegno; incassare un assegno: riscuotere un assegno;

mutuo → il mutuo è un contratto con il quale una Banca  consegna ad un soggetto una determinata quantità di denaro e quest’ultimo si impegna a restituire altrettanto denaro più gli interessi pattuiti in un determinato periodo di tempo. Accendere un mutuo: fare, chiedere un mutuo;

investire → impiegare capitale finanziario al fine di conseguire un utile futuro: investire in azioni, investire in oro;

speculare → compiere operazioni commerciali e finanziarie sfruttando situazioni particolarmente favorevoli: speculare in Borsa.

Ma anche: approfittare di una situazione vantaggiosa, con poco scrupolo e più o meno illecitamente, allo scopo di trarne profitti personali.

Seleziona la risposta corretta fra quelle disponibili. Se rispondi bene, vedrai lo sfondo diventare di colore verde.

  1. L'operazione che consiste nel ritirare soldi da un conto corrente si chiama:
    • saldo
    • prelievo
  2. Il documento che ci tiene informati sui movimenti avvenuti nel conto corrente e ci dice quanti soldi ci sono a disposizione si chiama:
    • mutuo
    • estratto conto
  3. "Estinguere un conto corrente" significa:
    • chiudere un conto corrente
    • aprire un conto corrente
  4. L'operazione bancaria che consente il trasferimento di fondi da un conto corrente ad un altro si chiama:
    • assegno
    • bonifico
  5. Scegli la frase corretta:
    • Buongiorno, dovrei incassare quest'assegno.
    • Buongiorno, dovrei incassare questo versamento.
  6. Scegli la frase corretta:
    • Vorremmo chiedere un conto corrente per comprare casa.
    • Vorremmo chiedere un mutuo per comprare casa.
  7. Scegli la frase corretta:
    • Ha investito tutti i suoi soldi su Borsa.
    • Ha investito tutti i suoi soldi in Borsa.
  8. "Staccare un assegno" significa:
    • riscuotere un assegno
    • emettere un assegno
  9. Scegli la frase corretta:
    • Per aprire un conto corrente bisogna presentarsi in banca con un documento, il codice fiscale e una piccola somma da versare.
    • Per aprire uno sportello bisogna presentarsi in banca con un documento, il codice fiscale e una piccola somma da versare.
  10. Scegli la frasi corretta:
    • Per fare un versamento deve rivolgersi al collega del bancomat 2.
    • Per fare un versamento deve rivolgersi al collega dello sportello 2.