صفحه را انتخاب نمایید


Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, questa settimana vedremo quali sono e come si usano gli aggettivi dimostrativi.

Buona lettura!

Prof. Anna

Gli aggettivi dimostrativi si usano per indicare l’identità di ciò di cui si parla e la sua collocazione nello spazio e nel tempo, indicano anche il rapporto di vicinanza o di lontananza rispetto a chi parla o chi ascolta.

 

Quasi tutti si collocano sempre prima del sostantivo con cui concordano nel genere e nel numero e non sono mai preceduti dall’articolo.

Vediamo insieme quali sono e il loro significato.

Questo (questa-questi-queste) indica vicinanza della cosa o della persona in questione rispetto a chi parla:

  • vuoi questo libro? (il libro è vicino nello spazio a chi sta parlando);
  • questa notte non ho dormito bene (vicinanza nel tempo);
  • non mi piacciono questi discorsi (vicinanza nel discorso, è qualcosa di cui si è appena parlato).

Non è raro, soprattutto in registri colloquiali, trovare le forme abbreviate (dell’arcaico esto) sto, sta, sti, ste: che cos’è tutto sto disordine?

Nel caso di stamattina, stasera, stanotte, stavolta il dimostrativo si è unito al sostantivo formando questi composti avverbiali (sta+sera ecc.).

Quello indica lontananza della cosa o della persona in questione rispetto a chi parla e a chi ascolta:

  • guarda che bello quel fiore! (il fiore è lontano nello spazio);
  • quel giorno andammo insieme a fare una passeggiata (lontananza nel tempo);
  • cosa significano quelle parole che hai detto prima? (lontananza nel discorso).

L’aggettivo dimostrativo quello presenta forme diverse a seconda delle iniziali del nome che lo segue, si comporta allo stesso modo dell’articolo determinativo:

  • quel nei casi in cui si userebbe il ⇒ quel ragazzo;
  • quell’ nei casi in cui si userebbe l’ ⇒ quell’albero, quell’isola;
  • quello nei casi in cui si userebbe lo ⇒ quello zaino;
  • quella nei casi in cui si userebbe la ⇒ quella casa;
  • quei nei casi in cui si userebbe i ⇒ quei ragazzi;
  • quegli nei casi in cui si userebbe gli ⇒ quegli zaini, quegli alberi;
  • quelle nei casi in cui si userebbe le ⇒ quelle case.

Quello si elide solo al singolare: quell’amico, quell’ombra, ma quegli animali, quelle erbe.

Codesto indica qualcosa situato lontano da chi parla e vicino a chi ascolta: dammi codesto libro (detto di un libro posto lontano da me, ma vicino al mio interlocutore). Nella lingua d’uso comune, scritto e parlato, codesto viene sostituito da questo o quello; al di fuori dell’uso letterario o regionale (usato soprattutto in Toscana) codesto trova impiego nel linguaggio burocratico, per indicare l’ufficio o l’ente a cui ci si rivolge per iscritto: per il certificato di diploma, il sottoscritto fa riferimento a quello da lui inviato a codesto Istituto.

PRECISAZIONI SUGLI AGGETTIVI DIMOSTRATIVI

→ I dimostrativi questo e quello, specialmente nella lingua parlata, possono venire rafforzati dagli avverbi qui, qua, lì, là collocati dopo il sostantivo: mi passi quel bicchiere lì?, questo regalo qui è per te;

Altri aggettivi dimostrativi sono:

  • certo, in genere col significato (spesso dispregiativo) di “di questo genere“: certe cose non si dicono (cose di questo genere non si dicono);
  • tale può essere usato come dimostrativo, con il significato di questo o quello, per riferirsi a qualcosa di già detto: tali vicende (di cui si è già parlato) determinarono lo scoppio della gerra;
  • stesso, medesimo hanno due impieghi: possono significare “uguale“, “identico“: frequentiamo la stessa palestra; oppure sono usati come rafforzativi di un nome o di un pronome: il dottore stesso era incerto sulla diagnosi; può intestare l’assegno a me medesimo;
  • simile, siffatto hanno in genere valore affettivamente marcato in senso negativo: non lo avevo mai sentivo dire simili assurdità (assurdità di questo genere).

Seleziona la risposta corretta fra le opzioni disponibili. Al termine premi il pulsante “Correggi esercizio”: vedrai le risposte giuste evidenziate in verde e quelle sbagliate in rosso.

۱- attori sono stati molto bravi. 2- Basta! Non voglio più sentire storie! 3- Guarda isola laggiù: è la Sicilia. 4- vestito è più bello di che ti sei provato prima. 5- Come si chiamano animali con il collo molto lungo? 6- mattina ho tante cose da fare. 7- Ti ricordi com’era simpatico ragazzo che abbiamo conosciuto ieri? 8- qui è il mio ufficio, in fondo al corridoio è l’ufficio di Laura. 9- tuoi amici erano molto simpatici. 10- giorno la vidi per l’ultima volta.